Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Toscano, da mezzo secolo a Treviso: mercoledì i funerali

ADDIO ALL'INGEGNER BONACCINI, EX CAPO UFFICIO TECNICO PROVINCIALE

Un infarto lo ha stroncato domenica ad 87 anni


TREVISO - Un arresto cardiaco l'ha stroncato all'improvviso: è scomparso così domenica pomeriggio l'ingegner Tito Bonaccini, per decenni capo dell'ufficio tecnico della Provincia. Nato a Campogialli, in provincia di Arezzo nel 1924, dopo la laurea a Pisa ed i primi impieghi in Toscana, si era stabilito a Treviso dal 1961, anno in cui aveva iniziato a lavorare in Provincia. Dell'ufficio tecnico dell'ente è stato anche direttore fino al 1989, quando è andato in pensione. Anche dopo la quiescenza, ha continuato ad esercitare la libera professione, come collaudatore nell'edilizia e collaborando con diverse imprese. Molti in città lo ricordano come persone competente e affabile, con il caratteristico accento toscano che il mezzo secolo di vita trevigiana non aveva mascherato del tutto. Bonaccini lascia la moglie Anna, con cui l'aprile scorso aveva festeggiato le nozze d'oro, la sorella Vanna, residente ad Arezzo, ed i tre figli: Filippo, Andrea ed Alberto, con le loro rispettive famiglie e sei nipoti: Tommaso, Jacopo, Arianna, Marco, Giulio, Dario. Il funerale si svolgerà mercoledi 15 febbraio alle 11 nella chiesa di S. Bona, con partenza dalla casa di via Reinhart alle 10,45.