Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Casier, quattro denunciati, sorpresi in via Einaudi

SGOMINATA LA BANDA DEI "VAMPIRI DEL GASOLIO", DUE IN MANETTE

In cella Mara Celli, 26 anni e Gzim Krieziv, kossovaro 20enne


CASIER - Quattro giovani denunciati, tra cui due minorenni e due persone finite in carcere: fermata nella notte dai carabinieri di Dosson la banda dei “vampiri del gasolio”. Il blitz dei militari è avvenuto verso le 22 di ieri sera nel piazzale di via Einaudi: la pattuglia aveva notato una Mercedes ferma nei pressi di un camion. La banda era nel pieno della “missione”, ovvero svuotare il serbatoio del mezzo pesante. A finire in carcere Mara Cerri, 26enne di Quinto di Treviso ed un operaio kossovaro di 20 anni, Gzim Krieziv. Denunciati altri quattro giovani tra cui due studenti albanesi, entrambi minorenni. Da tempo i mezzi pesanti posteggiati della zona industriale erano finiti nel mirino della banda che usava forare il tappo del serbatoio per succhiare il carburante.

Galleria fotograficaGalleria fotografica