Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al rientro da una serata a Venezia uscì di strada: morì il 18enne Mauro Bortolon

SCHIANTO DI CARNEVALE: DIEGO FADDA PATTEGGIA 16 MESI

Il 23enne guidava dopo aver fumato marijuana: revocata la patente


PEDEROBBA – (gp) Alla guida di una Toyota Aigo, sotto l'effetto di cannabinoidi, era uscito di strada a Pederobba dopo una sabato passato a Venezia con tre amici per festeggiare il Carnevale. Nel terribile schianto contro un muretto di cemento poco prima di un sottopassaggio, avvenuto alle 7.30 di domenica 6 marzo lungo la Feltrina, perse la vita il feltrino Mauro Bortolon, 18 anni appena compiuti. Finito di fronte a un giudice per rispondere del reato di omicidio colposo e di guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, il 23enne Diego Fadda, compaesano della vittima, ha patteggiato un anno e quattro mesi di reclusione, ottenendo la sospensione condizionale della pena. Il gup Umberto Donà ha inoltre disposto per il ragazzo la revoca della patente proprio perchè ha causato un incidente mortale mettendosi al volante dopo aver assunto marijuana. Impossibile stabilire quanto avesse fumato e soprattutto quando, ma per il giudice Diego Fadda non era comunque nelle condizioni ottimali per poter affrontare il viaggio di rientro in auto da Venezia a Feltre, per di più alle 7 del mattino dopo una notte passata senza chiudere occhio.