Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il segretario del Pd nominato al posto di Gildo Salton

QUARELLO NEL CDA DI ASCOPIAVE, BUFERA NEL PARTITO DEMOCRATICO

Rubinato, Puppato e altri esponenti: "Si deve dimettere"


PIEVE DI SOLIGO - Enrico Quarello, segretario provinciale del Partito Democratico, entra nel cda di Ascopiave e scoppia la bufera nel Pd. Il consiglio di amministrazione del colosso trevigiano del gas ha nominato per cooptazione l'esponente del centrosinistra nuovo amministratore della società. Un incarico che ha scatenato una ridda di polemiche all'interno dei Democratici. Il dirigente difende la sua scelta: "Con una condivisione dei sindaci che sono i soggetti titolati ad indicare una proposta e il confronto con il partito, oggi entriamo nel cda di Ascopiave preservando la nostra totale autonomia - ha scritto in una lettera indirizzata ai componenti dell'assemblea provinciale -. Siamo determinati nell’essere parte fondamentale e propositiva del governo di Ascopiave e delle decisioni che questa dovrà assumere per perseguire l’obiettivo per cui è stata costruita". Ed incassa l'appoggio dei sindaci di centrosinistra che fanno parte del gruppo energetico, favorevoli ad avere un proprio rappresentante nell'organismo di governo. Ma I Democratici si spaccano: Simonetta Rubinato, deputato, e Laura Puppato, capogruppo in Regione, ma anche il vicesegretario Roberto Grigoletto avevano invitato Quarello a rifiutare la proposta arrivata dalla Lega ed ora pretendono le dimissioni dai vertici del partito: "Scelga: o consigliere di amministrazione o segretario". E Lorena Andreetta, presidente dell'assemblea del movimento politico, tuona: "Il Pd deve restare fuori dal cda per non assumersi la corresponsabilità di scelte gestionali, presenti e passate, che oggi appaiono poco chiare"