Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Un anno di scuola visto da un prof

IL LIBRO: PER CHI SUONA LA CAMPANELLA

Intervista a Ermanno Ferretti


(ag) Com'è oggi il mondo della scuola? Ermanno Ferretti lo descrive molto bene, e con una buona dose di ironia, dapprima nei suoi tweet e poi nel libro-raccolta edito da Fazi “Per chi suona la campanella. Un anno di scuola visto da un prof”, dove si riprendono i migliori post scritti dal giovane professore rodigino sul social network twitter. Raccontini di massimo 140 caratteri (meno di un sms) offrono eloquenti immagini della condizione di un professore precario, che ama il suo lavoro ma ciclicamente a settembre si ritrova ad aspettare l'assegnazione delle supplenze annuali. Sarà la passione per la scuola, sarà la predisposizione caratteriale o la capacità di sdrammatizzare, certo Ferretti non ha un animo depresso, neanche dopo la riforma Gelmini, che ha reso ancor più instabile la condizione degli insegnanti. Riflessioni, critiche, aforismi, battute tra alunni e professore, dipingono un mondo che rasenta l'assurdo ma è fin troppo reale. Dall'incertezza vissuta a settembre, alla vita scolastica in corso, con le “perle di saggezza” degli studenti, un po' asini ma dalle battute geniali, tanto immuni al pensiero di Kant quanto reattivi alla “letteratura” di Moccia e Fabio Volo. “Per chi suona la campanella” è una lettura che viene esaltata quando fatta nel gruppo, come quando sul giornale leggi una vignetta divertente e vuoi subito mostrarla a chi ti sta vicino.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
13/02/2012 - Il libro: Filosofando con Harry Potter
30/01/2012 - Il libro: Il tempo ritrovato
23/01/2012 - Il libro: Ida nel sogno della ragione
16/01/2012 - Il libro: La Signora dei Canestri
09/01/2012 - Il Libro: Sport, Unione europea e diritti umani
20/12/2011 - Il Libro: Mangia che ti passa
12/12/2011 - Il libro: Storia della danza italiana
05/12/2011 - Il libro: La dinastia Stucky
28/11/2011 - Il libro: Mani calde