Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Denunciato a piede libero per porto d'armi un operaio 41enne di Oderzo

VA A VEDERE L'INTER A SAN SIRO CON COLTELLO E MANGANELLO

Fermato per un controllo dai carabinieri al rientro a casa dallo stadio


ODERZO – (gp) Era partito da Treviso per andare a San Siro a vedere l'Inter, impegnato nell'anticipo di campionato contro il Bologna. Una partita amara per i nerazzurri che in casa sono stati sconfitti per 3-0. Ma per un operaio 41enne di Oderzo i guai, almeno quelli non calcistici, sono iniziati ben più tardi la fine della gara. Alle tre del mattino, mentre si trovava alla guida della sua auto, è stato fermato per un controllo dai carabinieri. Essendo già stato denunciato in passato per danneggiamenti in manifestazioni sportive e raggiunto da un Daspo nel lontano 1998, i militari hanno provveduto a perquisire prima lui e poi l'auto. Il risultato è che in tasca gli è stato trovato un coltello a serramanico e nella vettura un manganello telescopico. Oltre alla sconfitta sul campo dello stadio Meazza, il 41enne è tornato a casa con una denuncia in stato di libertà per porto d'armi e oggetti atti a offendere.


Galleria fotograficaGalleria fotografica