Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bloccate le carte di chi ha usato quello sportello

TENTATIVO DI CLONAZIONE ALLA CENTROMARCA BANCA DI MOGLIANO

Installato un dispositivo per copiare i codici sul bancomat


MOGLIANO - Hanno tentato di clonare le carte bancomat: nuovo obiettivo dei “ladri elettronici” lo sportello automatico della filiale di Mogliano Veneto della CentroMarca Banca, in via Marconi 39. I malviventi hanno installato uno “skimmer”, un dispositivo in grado di leggere e memorizzare i codici magnetici, sovrapponendolo al lettore originale. Ad accorgersi della manomissione i Carabinieri, nel corso di uno dei controlli effettuati sulle banche del territorio, considerate siti sensibili. L'apparecchio, secondo i primi calcoli, dovrebbe essere stato in funzione per non più di una sola nottata e al momento non risultano segnalazioni di carte clonate o prelievi anomali. L'istituto di credito cooperativo, l'ex cassa rurale di Preganziol e Santa Cristina di Quinto, ha comunque provveduto a bloccare, per precauzione, tutti le tessere di chi ha utilizzato il bancomat incriminato in quel lasso di tempo. Il dispositivo sarà inviato al Ris di Parma, per verificare se su un pezzo di nastro adesivo sono presenti impronte digitali, elemento utile ad individuare chi l'ha installato.