Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Quattro anni e mezzo a Stefania Donadi, quattro a Walter Pasqualin

COIMPUTATI BOLZAN: QUATTRO CONDANNE E TRE ASSOLUZIONI

Tre anni a Luigi Severin e Fausto Zorzan, assolto il "clan Zanta"


TREVISO – (gp) Quattro condanne e tre assoluzioni per un totale di 14 anni e 6 mesi di reclusione. Questo l'esito del procedimento penale a carico dei sette coimputati, accusati di concorso in peculato aggravato, nella vicenda del buco di 4 milioni di euro nelle casse dell'Ulss 9. Il cosiddetto “caso Bolzan” è dunque giunto al termine, almeno per quanto riguarda il primo grado di giudizio. I giudici trevigiani hanno giudicato colpevole la cognata dell'ex dipendente infedele dell'azienda sanitaria trevigiana, la 43enne di Paese Stefania Donadi nel cui conto corrente sarebbe transitata la somma più consistente (1.878.824,47 euro) condannandola alla pena più pesante: 4 anni e 6 mesi. Quattro anni di reclusione invece per l'ex marito della Bolzan, Walter Pasqualin, al quale venne sequestrato il negozio “In Arredamenti” di Villorba messo in piedi grazie a 301.620 euro sottratti all'Ulss 9. Tre anni di carcere a testa invece è la pena comminata al 50enne di Casale sul Sile Fausto Zorzan che si sarebbe impossessato di 60.668,25 euro, e al 53enne residente a Paese Luigi Severin, che per la Procura avrebbe visto lievitare il suo conto in banca di 63.632,42 euro. I giudici hanno inoltre stabilito una provvisionale immediatamente esecutiva a titolo di risarcimento danni per un totale di 750 mila euro (la regione aveva chiesto 10 milioni): 500 mila euro per Stefania Donadi, 150 mila per Walter Pasqualin e 50 mila per Fausto Zorzan e Luigi Severin. Alla sbarra con le stesse accuse c'erano anche l'amica 71enne della Bolzan, Anna Fantin, della 59enne di Silea Anna Martinelli e della 79enne Gabriella Zanta, madre di Massimo, che insieme avrebbero visto girare nei loro conti bancari 414.240,90 euro. Tutte e tre sono state assolte per non aver commesso il fatto.