Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ca' Sugana sempre più alle prese con l'esigenza di eliminare ogni spesa superflua

CASSE VUOTE, IL COMUNE TAGLIA LO SPUNTINO DELLA GIUNTA

Niente più frutta durante le riunioni di sindaco e assessori


TREVISO - Bilanci in crisi, il Comune taglia la frutta. Durante le sedute, sindaco ed assessori erano soliti consumare un vassoio di mele, arance, banane ed altra frutta fresca. Uno spuntino per rifocillarsi nel corso delle riunioni che in genere inziano subito dopo pranzo e si prolungano fino a pomeriggio inoltrato. L'esigenza di rigore imposta dai vincoli di bilancio, però, consiglia di eliminare ogni spesa non strettamente necessaria, compresa, appunto, la merdenda della giunta. Così è stato lo stesso Giancarlo Gentilini, che a suo tempo aveva instaurato la consuetudine, a cancellare l'offerta di frutta. Nell'ultima seduta, sul tavolo, solo una bottiglia di acqua. "Se qualche assessore ha fame - tuona Genty -, si dovrà portare qualcosa da casa". Il risparmio sarà di poche centinaia di euro, ma di questi tempi tutto serve: l'amministrazione, in attesa di capire quanti minori introiti comporterà il nuovo sistema dell'Imu, ha già annunciato l'intenzione di rottamare le tre auto blu ed ha bloccato il fondo di 30mila euro a disposizione del sindaco per le cerimonie ufficiali.