Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittorio Veneto, insulti ai militari, entrambi portati in caserma

MUSICA A TUTTO VOLUME IN PIENA NOTTE, DENUNCIATI MADRE E FIGLIO

Intervento dei carabinieri in via Parravicini, residenti in rivolta


VITTORIO V.TO - Una festa un po' troppo rumorosa quella che la scorsa notte ha tenuto svegli fino a tarda notte i residenti di via Parravicini a Vittorio Veneto. Nonostante gli inviti ad abbassare la musica dei vicini di casa il baccano non si è per nulla interrotto tanto che è stato necessario l'arrivo dei carabinieri. Erano da poco passate le due di notte. Inutile bussare o suonare il campanello: i militari per farsi aprire hanno dovuto utilizzare delle torce elettriche, puntate contro le finestre dell'abitazione. Il padrone di casa, un 34enne e la madre di 62 anni, hanno aperto la porta ai carabinieri apostrofandoli pesantemente: entrambi sono stati portati in caserma e denunciati per oltraggio a pubblico ufficiale, disturbo della quiete pubblica e rifiuto di presentare le proprie generalità.