Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gianantonio Da Re nega l'appoggio del Carrocio a Conegliano a Floriano Zambon

"NESSUN TERREMOTO NELLA LEGA E NESSUN ACCORDO CON IL PDL"

In una nota della segreteria del partito attacca anche Muraro


VITTORIO VENETO – (gp) Il sindaco di Vittorio Veneto e segretario provinciale della Lega Nord Gianantonio Da Re boccia un possibile accordo con il Pdl e attacca a viso aperto il presidente della Provincia Leonardo Muraro. Attraverso una comunicazione ufficiale della segreteria del Carroccio, il primo cittadino di Vittorio Veneto sottolinea come non esista “nessun terremoto nel nostro partito così come un accordo firmato dal sottoscritto per una corsa assieme al Pdl nella figura di Floriano Zambon. La Lega a Conegliano – scrive Da Re – è ed era pronta a correre da sola con un proprio candidato. Non ci sono accordi in essere né esiste una richiesta in deroga”. Precisando che sono inoltre bloccati tutti gli accordi con il Pdl a Tarzo e a Godega, il segretario provinciale del Carroccio risponde anche a Leonardo Muraro: “Preciso che il sottoscritto in tempi non sospetti – dichiara Gianantonio Da Re – si è presentato per le amministrative di Vittorio Veneto come sindaco, lasciando il posto da consigliere regionale, correndo da solo quando Lega Nord e Pdl erano al governo”, nonostante le pressioni fatte dagli ex ministri Maroni e Calderoli. In più Da Re aggiunge, rivolgendosi proprio a Leonardo Muraro, dice che il presidente della Provincia dovrebbe guardarsi bene “dall'esprimere giudizi: ho sempre corso e lavorato per la Lega Nord mettendo il movimento davanti alla mia persona, e non certo come il signor Muraro”. In chiusura il sindaco Da Re non risparmia nemmeno una frecciata: “Faccio il sindaco anche a titolo gratuito. Invito magari Muraro a fare altrettanto se si sente un paladino del popolo”.