Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La denuncia della Cgil: sotto accusa anche due coop della logistica

A POTARE LE VITI DEL PROSECCO PER APPENA 3 EURO L'ORA

Squadre di romeni sottopagati sulle colline solighesi


TREVISO - Squadre di romeni impiegati nella potatura delle viti sottopagati e con contratti irregolari nei vigneti del prosecco. L'allarme arriva dalla Cgil di Treviso: il sindacato ha presentato una vera e propria denuncia sul caso alla Direzione provinciale del Lavoro di Treviso. Il fenomeno sarebbe rilevante in particolare nella zona del Solighese e riguarderebbe alcune tenute di notevoli dimensioni, anche di proprietà di noti imprenditori. Su una ventina di lavoratori già controllati, almeno cinque sarebbero risultati completamente irregolari, i restanti verrebbero retribuiti 3-4 euro l'ora, rispetto ai 7-8 previsti dai normali contratti del settore. La Cgil ha denunciato anche un paio di cooperative operanti nel campo della logistica e del trasporto per conto di alcune società attive in tutta l'Italia centro-meridionale. Anche in questo caso gli addetti verrebbero pagati circa 6 euro l'ora, un 30% in meno di quanto stabilito dai contratti nazionali. Ma soprattutto parte del compenso verrebbe definito come indennità di trasferta, sfuggendo così ai contributi fiscali e contributivi.

Le vicende sono state rese note dal segretario provinciale della Cgil, durante l'attivo dei delegati del sindacato. Un incontro, in occasione della settimana nazionale sul “Valore sindacato”, per fare il punto anche sulla trattativa sul mercato del lavoro. Come spiega Giacomo Vendrame, della segreteria provinciale Cgil.