Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra il 50enne Ahjab Abdelallaali El Idrissi e il nipote 23enne Ahiab Brahim

RAPINARONO UNA 92ENNE IN CASA: PATTEGGIANO DUE ANNI

Il 7 febbraio scorso a Cordignano rubarono alla donna 160 euro


MARENO DI PIAVE – (gp) Erano finiti alla sbarra con l'accusa di essere entrati in casa di una signora di 92 anni di Cordignano, Anna Camatta, e di averla rapinata di 160 euro dopo averle messo le mani addosso. Processati per direttissima hanno patteggiato entrambi due anni di reclusione e una multa di 400 euro, ottenendo la sospensione condizionale soltanto della pena detentiva. Alla sbarra per rapina aggravata e violazione di domicilio (reato assorbito da quello di rapina), erano finiti Ahjab Abdelallaali El Idrissi, marocchino di 50 anni, e il nipote Ahiab Brahim, di 23. L’episodio incriminato risale al 7 febbraio scorso. Stando a quanto contestato dalla procura di Treviso i due si sarebbero introdotti dell’abitazione della 90enne in via Chizze a Sofratta e le avrebbero chiesto di consegnar loro dei soldi, dapprima limitandosi a minacciarla di morte e poi, di fronte al rifiuto dell'anziana, pretendendoli con la forza. Zio e nipote riuscirono a farsi consegnare 160 euro prima di darsi alla fuga. A mettere le forze dell'ordine sulle tracce dei due individui era stato un vicino di casa dell'anziana che si era insospettito di quella visita pomeridiana. Nel giro di qualche ora i due marocchini vennero individuati e fermati a Mareno di Piave. Nel corso dell'interrogatorio di convalida avevano respinto le accuse dicendo di esserre completamente estranei alla vicenda. In aula però hanno ammesso le proprie responsabilità patteggiando la pena e usufruendo dello sconto previsto dal rito. I giudici hanno anche revocato la misura degli arresti domiciliari a entrambi che dunque sono tornati in libertà.