Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra il 50enne Ahjab Abdelallaali El Idrissi e il nipote 23enne Ahiab Brahim

RAPINARONO UNA 92ENNE IN CASA: PATTEGGIANO DUE ANNI

Il 7 febbraio scorso a Cordignano rubarono alla donna 160 euro


MARENO DI PIAVE – (gp) Erano finiti alla sbarra con l'accusa di essere entrati in casa di una signora di 92 anni di Cordignano, Anna Camatta, e di averla rapinata di 160 euro dopo averle messo le mani addosso. Processati per direttissima hanno patteggiato entrambi due anni di reclusione e una multa di 400 euro, ottenendo la sospensione condizionale soltanto della pena detentiva. Alla sbarra per rapina aggravata e violazione di domicilio (reato assorbito da quello di rapina), erano finiti Ahjab Abdelallaali El Idrissi, marocchino di 50 anni, e il nipote Ahiab Brahim, di 23. L’episodio incriminato risale al 7 febbraio scorso. Stando a quanto contestato dalla procura di Treviso i due si sarebbero introdotti dell’abitazione della 90enne in via Chizze a Sofratta e le avrebbero chiesto di consegnar loro dei soldi, dapprima limitandosi a minacciarla di morte e poi, di fronte al rifiuto dell'anziana, pretendendoli con la forza. Zio e nipote riuscirono a farsi consegnare 160 euro prima di darsi alla fuga. A mettere le forze dell'ordine sulle tracce dei due individui era stato un vicino di casa dell'anziana che si era insospettito di quella visita pomeridiana. Nel giro di qualche ora i due marocchini vennero individuati e fermati a Mareno di Piave. Nel corso dell'interrogatorio di convalida avevano respinto le accuse dicendo di esserre completamente estranei alla vicenda. In aula però hanno ammesso le proprie responsabilità patteggiando la pena e usufruendo dello sconto previsto dal rito. I giudici hanno anche revocato la misura degli arresti domiciliari a entrambi che dunque sono tornati in libertà.