Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"I nostri rappresentanti a Roma troppo accondiscendenti"

POZZA: "SULLA RIFORMA DEL LAVORO, STO CON LA CGIL"

Critiche del leader degli artigiani alle modifiche degli ammortizzatori


TREVISO - "In questo momento mi sento più vicino alla Cgil". La comunanza con il sindacato rosso fa notizia se arriva da Mario Pozza, presidente della Confartigianato della Marca. Una provocazione, quella lanciata dal leader degli artigiani trevigiani: la "solidarietà" riguarda non tanto i contenuti ("L'articolo 18 a noi non interessa", assicura Pozza) quanto l'atteggiamento: il numero uno della Confartigianato provinciale ammette di ritenere "troppo tenera" la reazione dei rappresentanti nazionali della categoria alle proposte del governo. Le perplessità di Pozza si concentrano soprattutto sulla riforma degli ammortizzatori sociali, in particolare della cassa integrazione in deroga usata dalle imprese artigianali.