Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittorio Veneto, l'uomo si stava accanendo contro alberi e panchine

UBRIACO E CON UN'ASCIA IN MANO AL PARCO

Disarmato dalla polizia locale un 45enne: paura tra i passanti


VITTORIO VENETO - Disarmato e denunciato dagli agenti di Polizia Locale di Vittorio Veneto mentre munito di una pesante ascia, e con in tasca anche una chiave inglese, stava danneggiando piante e panchine ai giardini pubblici, in preda ai fumi dell’alcol. Sabato sera mentre una pattuglia della Polizia Locale stava pattugliando il centro un passante ha richiamato l’attenzione degli agenti informandoli che tra le aiuole dei giardini si aggirava un uomo armato di ascia a manico lungo (la cs manèra, in dialetto). L’uomo, il vittoriese G.Z., 45 anni, già noto alle cronache cittadine, visibilmente ubriaco, si stava accanendo contro alberi e panchine. Gli agenti sono intervenuti immediatamente e sono riusciti in breve a bloccare il personaggio, che è stato accompagnato al Comando per l’identificazione risultando essere pregiudicato per tentato omicidio e danneggiamenti. Una volta reso inoffensivo, e sequestrate ascia e chiave inglese, G.Z. è stato denunciato a piede libero per porto di strumenti atti a offendere senza giustificato motivo, danneggiamento e ubriachezza molesta. Rischia una pena detentiva fino a due anni e una pena pecuniaria di 900 euro.