Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Intervento in mattina al centro islamico di piazza Parigi

BLITZ ALLA MOSCHEA DI MONTEBELLUNA

Controllo di polizia locale e Digos presso il centro Attawasol


MONTEBELLUNA - Al termine della preghiera del venerdì, personale della Digos e della Polizia Locale ha effettuato un controllo a Montebelluna all’ associazione culturale islamica “Attawasol” in piazzetta Parigi. Nel corso di tale attività sono stati identificati circa 60 cittadini la maggior parte magrebini. Tutti gli stranieri erano in possesso di regolare permesso di soggiorno. Per quanto riguarda l’attività il Questore dott. Carmine Damiano ha dichiarato che: “I controlli ai centri culturali islamici sono una priorità del mio ufficio al fine di evitare ogni tipo di infiltrazione eversiva anche nell’interesse delle stese comunità straniere che vivono e soggiornano regolarmente nel nostro paese.”