Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Zigoni (Federlegno): "Agli imprenditori come Jesse un monumento"

"NON CRIMINALIZZIAMO TUTTA LA CLASSE IMPRENDITORIALE"

Alessandro Vardanega ribadisce la condanna all'evasione


TREVISO - “Giusto perseguire i casi singoli, ma non criminalizziamo la classe imprenditoriale”. Alessandro Vardanega, presidente di Unindustria Treviso, ribadisce la ferma condanna dell'evasione e l'apprezzamento del lavoro della Guardia di Finanza, ma invita a non spettacolarizzare i controlli e, soprattutto, ad evitare che alcuni comportamenti illeciti vengano scambiati per un sistema diffuso, mentre la stragrande maggioranza degli imprenditori rispetta leggi e normative. All'associazione industriali attendono di conoscere i dettagli del caso e, prima di prendere qualsiasi provvedimento contro le imprese associate, aspettano che le indagine e l'iter processuale facciano il proprio corso. Anche Antonio Zigoni, presidente di Federlegno per il Triveneto, pur censurando comportamenti illeciti, invita ad utilizzare nei controlli il buon senso "del padre di famiglia che richiama il figlio che sbaglia, ma ne riconosce l'impegno". E soprattutto chiede rispetto per gli imprenditori: "Agli Jesse - ribadisce citando la famiglia titolare di una delle due aziende coinvolte - a Francenigo dovrebbero fare un monumento: tutti i dipendenti si sono comprati la casa lavorando nella loro azienda. Non sono loro i criminali".

Ecco ai nostri microfoni, il primo commento di Alessandro Vardanega, leader degli industriali trevigiani, e di Antonio Zigoni, presidente triveneto di Federlegno.