Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Uil: "Danneggiato l'intero settore del mobile"

"DIFENDERE GLI IMPRENDITORI ONESTI CONTRO CHI EVADE"

Rubinato sorpresa dalle reazioni dopo la maxi evasione


TREVISO - Continua a far discutere il caso delle due imprese trevigiane del settore del mobile a cui la Guardia di finanza ha contestato un'evasione milionaria. Simonetta Rubinato invita le associazioni di categoria ad una più ferma censura verso gli associati responsabili di tali comportamenti. “Premesso che si deve sempre attendere il definitivo esito delle indagini – ribadisce la parlamentare del Pd e sindaco di Roncade -, rimango sbalordita dal fatto che ci si dimentichi di dire che i primi concorrenti sleali degli imprenditori sono proprio i colleghi che evadono il fisco. Credo che qualcuno farebbe meglio a prendere le difese di quegli imprenditori onesti, che ben a ragione possiamo considerare degli eroi nazionali, visto che sopportano una pressione fiscale da record, oltre a fare i conti con i mancati pagamenti delle pubbliche amministrazioni e i lacci e ritardi del sistema Paese”. Considerazioni analoghe vengono svolte anche da Celso Bortolotto, segretario provinciale della Feneal, il sindacato dei lavoratori delle costruzioni della Uil: "I casi di falso in bilancio, di evasione e di nero di Gaiarine e di Francenigo devono far riflettere sui danni che sistemi di illegalità organizzati e gestiti in metodo imprenditoriale come questi generano all’intero processo produttivo del comparto del legno. Ma non bisogna pensare che tutti i nostri imprenditori siano evasori e anzi sono proprio gli onesti a risentire più di tutti di queste gravi forme di irregolarità e di sfruttamento"