Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preganziol, era una "cellula" che viveva da oltre 10 anni nella Marca

IN CELLA BOSS DELLA 'NDRANGHETA, LAVORAVA AL IPERLANDO

Salvatore Valerio Crivello in cella, blitz alle prime luci dell'alba


PREGANZIOL - Salvatore Valerio Crivello, 32 anni era giunto nella Marca con tutta la sua famiglia sul finire degli anni '90: era scappato dalla Calabria, da Cosenza in particolare, dove si era reso responsabile del tentato omicidio di Giancarlo Gravina in una faida tra due clan della 'ndrangheta. A distanza di oltre due lustri 63 componenti delle famiglie Ruà e Perna, protagoniste di una sanguinosa faida tra clan 'ndranghtiste, sono stati arrestati in un blitz eseguito dai carabinieri del Ros che ha interessato quasi tutta Italia. Le ordinanze di custodia cautelare, per reati che vanno dall'associazione mafiosa all'usura, sono state firmate dal gip del tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura distrettuale anti-mafia. Le manette sono scattate alle prime luci dell'alba anche per Salvatore Crivello. L'uomo che viveva a Preganziol con i genitori lavorava all'IperLando, un ipermercato della zona da cui era stato però licenziato. Il motivo dell'allontanamento è dovuto al fatto che l'uomo trafugava e rivendeva a prezzo di favore i generi alimentari che lui stesso era incaricato di riporre sugli scaffali del market. Secondo gli investigatori Salvatore Crivello sarebbe una sorta di “cellula dormiente” della 'ndrangheta calabrese. Le indagini proseguiranno per verificare il suo ruolo attuale nell'organizzazione.