Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arancia meccanica a Crespano del Grappa, violenze per un bottino di 400 euro

BABY GANG RAPINA ANZIANO PER GIOCARE AI VIDEOPOKER

Denunciati quattro giovani tunisini, hanno aggredito al parco un 87enne


CRESPANO DEL GRAPPA - (nc) Una baby gang spietata, senza scrupoli che non si è fermata neppure di fronte ad un uomo di 87 anni, debole e solo, ospite in una casa di riposo di Crespano del Grappa che è stato brutalmente rapinato di quanto aveva in tasca, circa 400 euro. Con quel denaro quattro giovani tunisini, due 20enni, un 17enne ed un 16enne hanno passato il pomeriggio in due bar della zona a giocare ai videopoker, ad acquistare sigarette e mangiare pizzette. Tutti i componenti della banda sono stati denunciati alla Procura e alla Procura per i minori. Quando, grazie alle telecamere, i carabinieri hanno identificato e convocato in caserma gli autori della rapina questi non hanno mostrato ne' di essere pentiti, ne' tanto meno di voler risarcire l'anziano che ha riportato 10 giorni di prognosi per le botte ricevute. L'episodio risale al pomeriggio di domenica 25 marzo, in un parco a due passi dalla residenza per anziani “Francesco Aita” dove l'87enne amava trascorrere i pomeriggi, seduto su una panchina. I quattro balordi hanno accerchiato l'anziano, gli hanno rubato il cappello ed hanno cominciato a schernirlo, costringendo ad alzarsi. Poi la violenza: due dei giovani malviventi hanno picchiato a pugni e quindi bloccato l'uomo, gli altri hanno preso il portafogli del malcapitato, hanno sfilato il denaro e sono poi scappati. Grazie alle testimonianze e alle telecamere i quattro sono stati incastrati. L'anziano aveva in tasca quella somma perché, qualche giorno prima, aveva venduto la sua Vespa: avrebbe reinvestito quel denaro per acquistare un mobile da posizionare nella sua camera.