Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arancia meccanica a Crespano del Grappa, violenze per un bottino di 400 euro

BABY GANG RAPINA ANZIANO PER GIOCARE AI VIDEOPOKER

Denunciati quattro giovani tunisini, hanno aggredito al parco un 87enne


CRESPANO DEL GRAPPA - (nc) Una baby gang spietata, senza scrupoli che non si è fermata neppure di fronte ad un uomo di 87 anni, debole e solo, ospite in una casa di riposo di Crespano del Grappa che è stato brutalmente rapinato di quanto aveva in tasca, circa 400 euro. Con quel denaro quattro giovani tunisini, due 20enni, un 17enne ed un 16enne hanno passato il pomeriggio in due bar della zona a giocare ai videopoker, ad acquistare sigarette e mangiare pizzette. Tutti i componenti della banda sono stati denunciati alla Procura e alla Procura per i minori. Quando, grazie alle telecamere, i carabinieri hanno identificato e convocato in caserma gli autori della rapina questi non hanno mostrato ne' di essere pentiti, ne' tanto meno di voler risarcire l'anziano che ha riportato 10 giorni di prognosi per le botte ricevute. L'episodio risale al pomeriggio di domenica 25 marzo, in un parco a due passi dalla residenza per anziani “Francesco Aita” dove l'87enne amava trascorrere i pomeriggi, seduto su una panchina. I quattro balordi hanno accerchiato l'anziano, gli hanno rubato il cappello ed hanno cominciato a schernirlo, costringendo ad alzarsi. Poi la violenza: due dei giovani malviventi hanno picchiato a pugni e quindi bloccato l'uomo, gli altri hanno preso il portafogli del malcapitato, hanno sfilato il denaro e sono poi scappati. Grazie alle testimonianze e alle telecamere i quattro sono stati incastrati. L'anziano aveva in tasca quella somma perché, qualche giorno prima, aveva venduto la sua Vespa: avrebbe reinvestito quel denaro per acquistare un mobile da posizionare nella sua camera.