Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Critico il comitato anti-ampliamento: "Relazione lacunosa e in ritardo"

IL CANOVA VOLA VERSO I SEI MILIONI DI PASSEGGERI ALL'ANNO

Presentata la Via: i viaggitori potrebbero triplicare


TREVISO - I voli all'aeroporto di Treviso potrebbero aumentare fino a triplicare rispetto ai livelli attuali, sfiorando i sei milioni di passeggeri all'anno. Il dato - secondo la stima più generosa  - è contenuto nella documentazione per la richiesta della Valutazione di impatto ambientale e per lo Studio di impatto ambientale, elaborati da AerTre - Save, la società che gestisce il Canova. La Via riguarda il programma di sviluppo dello scalo della Marca per i prossimi 40 anni, il cosiddetto master plan: dopo essere stato depositato al ministero il 9 marzo scorso, il materiale è stato illustrato in un'assemblea pubblica. E proprio sulle date si basa la prima censura da parte del comitato contro l'ampliamento dell'aeroporto: la divulgazione deve avvenire entro venti giorni dalla consegna al ministero. "All'assemblea poi è stata data pochissima pubbliciatà - rincara Dante Faraoni, referente del comitato -, tanto che era presente una ventina di persone: nessun cittadino, solo rappresentanti dei Comuni interessati, della Provincia o di altre istituzioni ". Secondo i contrari, la documentazione sarebbe lacunosa su vari punti, dagli interventi sulla viabilità alla rilevazione delle emissioni in atmosfera, per far fronte all'incremento di traffico. "E la stessa società di gestione ha basato la sua relazione sulle condizioni dell'aeroporto prima dei lavori della scorsa estate - attacca Faraoni -. Il che dimostra come avessimo ragione noi: per quei lavori era necessaria la Via, tanto che ora la chiedono a posteriori".