Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Lavoro festivo non obbligatorio: difenderemo chi rifiuta"

NEGOZI APERTI A PASQUA, SINDACATI PRONTI ALLA BATTAGLIA

Appello di Cgil, Cisl e Uil: saracinesche giù nelle feste comandate


TREVISO - Negozi e supermercati potrebbero rimanere a Pasqua ed i sindacati del commercio sono pronti alla mobilitazione. Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil invitano i datori di lavoro a tenere abbassate le serrande “per liberare dal lavoro festivo anche le lavoratrici e i lavoratori del commercio”. I confederali da tempo si sono schierati contro le aperture festive, permesse dalle nuove norme sulle liberalizzazioni: ed a maggior ragione criticano l'attività nelle feste "comandate" laiche o religiose, come il 25 aprile, il primo maggio o, appunto, Pasqua e Pasquetta. "Si tratta di aperture che non servono né portano nuova occupazione - ribadiscono i rappresentanti sindacali -, ma che scaricano invece pesanti disagi sui turni di lavoro con pesanti conseguenze per i lavoratori, le lavoratrici e le loro famiglie”. Secondo i sindacalisti, non si incrementeranno i consumi, poichè il budget a disposizione delle famiglie è sempre più risicato. Di contro, si svuotano di significato queste feste, riducendo i cittadini a meri consumatori. Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil chiedono alle cittadine e ai cittadini, alle istituzioni, ai partiti politici, alla comunità religiosa di esprimersi per impedire queste aperture e sono pronti a tutelare gli addetti che rifiuteranno la disponibilità al lavoro festivo, non obbligatorio per contratto.