Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tre anni e sei mesi di reclusione per Rita Donazzon, tre anni Francesco Milani

MADRE MALTRATTATA PER ANNI: STANGATA AL FIGLIO E ALLA NUORA

Vittima delle sevizie dei due parenti un'80enne residente a Preganziol


PREGANZIOL – (gp) Per anni ha subito in silenzio il comportamento violento della nuora e del figlio, reo di non aver mai fatto nulla per impedire che la moglie cambiasse atteggiamento nei confronti della suocera. Finiti entrambi a processo per maltrattamenti in famiglia, sono stati condannati a una pena esemplare: tre anni e sei mesi di reclusione per lei, la 55enne di Arcade, Rita Donazzon, e tre anni di carcere per lui, il 53enne di Preganziol Francesco Milani. Vittima delle loro angherie la madre di lui, un'80enne, la quale ha sopportato senza fiatare le botte, le minacce, i dispetti e i comportamenti violenti della nuora e del figlio fino a quando è stato possibile. Già arrestati il 18 maggio 2010 e colpiti da un decreto di allontanamento da quella casa in cui l'anziana viveva, e che ha visto trasformarsi in prigione, scaduti i termini della misura non hanno esitato a ritornare alle vecchie abitudini. Stando a quanto riportato nel capo d'imputazione i due (soprattutto la nuora) sarebbero addirittura arrivati a chiudere l'anziana nella sua stanza assieme ai sacchetti della spazzatura e a farsi consegnare 70 euro al mese per lasciarla andare in bagno, costringendola più volte a usufruire dei servizi dei vicini di casa. Una situazione insostenibile sfociata in una denuncia che ha portato alla pesante condanna.