Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Arrestato Erlind Gjuzi, operaio edile di 29 anni, trovato con 251 grammi di droga

COCAINA A VEDELAGO: IN CELLA LO SPACCIATORE DELLA CASTELLANA

Blitz dei carabinieri nel garage che aveva preso in affitto da un mese


VEDELAGO – (gp) Dietro la facciata di operaio edile di una cooperativa castellana si nascondeva in realtà l'anello di congiunzione tra un sodalizio criminale dedito al traffico di stupefacenti e lo spaccio al dettaglio. Dopo settimane di indagini, pedinamenti e appostamenti i carabinieri di Vedelago hanno stretto le manette ai polsi di Erlind Gjuzi, 29enne albanese di Durazzo, incensurato e da tempo inserito nel tessuto sociale castellano. Per organizzare i suoi traffici e non dare nell'occhio aveva da qualche mese preso in affitto un garage di un condominio di Vedelago (500 euro all'anno in nero), a un chilometro di distanza dalla sua abitazione che divide con i genitori anziani e la sorella, da poco rimasta vedova. Controllato 24 ore su 24 dagli uomini dell'Arma è stato fermato non appena ha parcheggiato l'auto nel garage e, prendendo una borsa frigo in cui nascondeva lo stupefacente, stava per mettersi in tasca alcune dosi di cocaina da spacciare. I militari hanno così rinvenuto, oltre a due bilancini di precisione e un etto di sostanza da taglio, ben 251 grammi di cocaina purissima che una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato oltre 40 mila euro. Le indagini intanto proseguono per capire quali siano i canali d'approvvigionamento del giovane che tra i suoi clienti poteva contare una lunga fila di insospettabili, dallo studente al libero professionista tutti di età compresa tra i 20 e i 40 anni. Un sequestro importante, come sottolinea il comandante dei carabinieri di Castelfranco Veneto Salvatore Gibilisco.


Galleria fotograficaGalleria fotografica