Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Disposto il solo obbligo di dimora nel comune di Cassola per il 31enne Marco Melchiori

IL PIZZAIOLO-PUSHER RISPONDE AL GIUDICE E VIENE LIBERATO

Il giovane era stato beccato con qusi un chilo di marijuana in auto


SAN ZENONE DEGLI EZZELINI – (gp) Poteva scegliere la via del silenzio, basarsi sulle contestazioni degli inquirenti e puntare a ridurre la pena con un rito alternativo. Ma Marco Melchiori, 31enne pizzaiolo residente a San Zenone degli Ezzelini, ha deciso di rispondere alle domande gip Elena Rossi e raccontare la propria verità, ottenendo come misura cautelare il solo obbligo di dimora nel comune di Cassola, dove il giovane lavora. Melchiori, dopo due notti passate nel carcere di santa Bona, è dunque tornato in libertà in attesa di giudizio dopo essere stato beccato dalla Squadra Mobile di Treviso con quasi un chilo di marijuana nascosta nel bagagliaio della sua Citroen C2. Il controllo era avvenuto martedì pomeriggio lungo la Castellana tra Vedelago e Castelfranco Veneto. Alla vista degli agenti l'uomo, che viaggiava in auto con un'amica e ha un precedente sempre legato allo spaccio risalente a due anni fa, si è agitato un po' troppo. Nascosta in un sacchetto di plastica di un supermercato, a sua volta infilato in una scatola da scarpe e infine racchiuso in un altro sacchetto, c'era infatti quella che all'apparenza sembrava una mezza pagnotta ma che in realtà era un involucro che conteneva 942 grammi di cannabis. Secondo gli inquirenti lo stupefacente era destinato al mercato vicentino: a circa dieci euro al grammo, avrebbe fruttato un cospicuo incasso. Le indagini comunque continuano per capire chi abbia fornito la droga al 31enne.