Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

"La pubblica amministrazione non cambia, imprenditori frustrati"

IMPRENDITORI E SINDACATI AI COMUNI: "IMU AL MINIMO"

Vardanega: "Per recuperare risorse, unire servizi e uffici"


TREVISO - Razionalizzare la macchina pubblica, per recuperare risorse e consentire, così, di ridurre la pressione fiscale su famiglie e imprese. E' l'appello lanciato in modo congiunto da associazioni imprenditoriali e sindacati della Marca. Imprenditori e lavoratori trevigiani alleati per lanciare un allarme: l'Imu la nuove imposta sugli immobili, rischia di portare un aggravio insostenibile per famiglie e imprese, con aumenti dal 35 fino anche al 100% rispetto a quanto pagato l'anno scorso con la vecchia Ici. L'ennesima stangata di una tassazione già a livelli insopportabili per un sistema produttivo alle prese con la crisi e il crollo dei consumi. Da qui dunque, l'appello ai Comuni perchè mantengano al minimo l'aliquota sulla nuova imposta. Ma soprattutto perchè avviino un processo di efficienza e contenimento delle spese, a partire dall'aggregazione dei servizi e delle amministrazioni più piccole. Questa secondo i promotori, è l'unica via alternativa all'applicare nuove tasse.

Come sottolinea ai nostri microfoni, il presidente di Unindustria Treviso, Alessandro Vardanega.