Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

"La pubblica amministrazione non cambia, imprenditori frustrati"

IMPRENDITORI E SINDACATI AI COMUNI: "IMU AL MINIMO"

Vardanega: "Per recuperare risorse, unire servizi e uffici"


TREVISO - Razionalizzare la macchina pubblica, per recuperare risorse e consentire, così, di ridurre la pressione fiscale su famiglie e imprese. E' l'appello lanciato in modo congiunto da associazioni imprenditoriali e sindacati della Marca. Imprenditori e lavoratori trevigiani alleati per lanciare un allarme: l'Imu la nuove imposta sugli immobili, rischia di portare un aggravio insostenibile per famiglie e imprese, con aumenti dal 35 fino anche al 100% rispetto a quanto pagato l'anno scorso con la vecchia Ici. L'ennesima stangata di una tassazione già a livelli insopportabili per un sistema produttivo alle prese con la crisi e il crollo dei consumi. Da qui dunque, l'appello ai Comuni perchè mantengano al minimo l'aliquota sulla nuova imposta. Ma soprattutto perchè avviino un processo di efficienza e contenimento delle spese, a partire dall'aggregazione dei servizi e delle amministrazioni più piccole. Questa secondo i promotori, è l'unica via alternativa all'applicare nuove tasse.

Come sottolinea ai nostri microfoni, il presidente di Unindustria Treviso, Alessandro Vardanega.