Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La leggendaria apertura ex Benetton ha avuto un malore a Brisbane

MICHAEL LYNAGH IN OSPEDALE COLPITO DA ICTUS IN AUSTRALIA

A Treviso per 5 stagioni, nel '92 vinse uno scudetto


TREVISO Michael Lynagh è stato ricoverato in un osapedale di Brisbane, Australia, colpito da ictus. Le condizioni della leggendaria apertura, 48 anni, al Benetton dal 1991 al 1996 con uno scudetto vinto, sarebbero serie ma non disperate: la direzione dell‘ospedale, su richiesta della famiglia, non ha fornito ulteriori notizie. Lynagh vive da anni a Londra, dove fa il commentatore televisivo, ma in questi giorni stava visitando la sua città natale: notissimo a Treviso, di dove è originaria Isabella Franchin, sua moglie, conosciuta nel quinquennio in cui ha indossato la maglia dei Leoni e che gli ha dato tre figli. Da noi  ha segnato 1202 punti con 31 mete. Il suo gioco era essenziale, preciso, senza fronzoli ma tremendamente efficace: implacabile nelle punizioni e nei calci di spostamento, vinse lo scudetto al termine della prima stagione contro Rovigo: nel 27-18 finale segnò due mete, una delle quali un autentico coast to coast partendo dai propri 22. Il 1991 è anche l’anno della sua vittoria in Coppa del Mondo: con i Wallabies Lynagh invece ha collezionato 72 presenze, capitano dal ’93 al ’95, regalando 911 punti. Nel ‘96 era passato ai Saracens londinesi dopo aver concluso la sua esperienza in nazionale. In conseguenza del suo ritiro, nel 2001 Lynagh è stato ammesso nell'International Rugby All of Fame.