Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In 22 panifici filoni fatti solo con farine locali

PANE A CHILOMETRO ZERO CONTRO PANINI D'IMPORTAZIONE

Allarme dei panificatori: "Pagnotte prodotte all'estero e surgelate"


TREVISO - Pane a chilometri zero contro l'invasione di pagnotte provenienti dall'estero. Il gruppo panificatori di Treviso ha avviato un progetto per infornare e vendere pane cento per cento trevigiano: le farine, grazie alla collaborazione con il Molino Rachello di Musestre di Roncade, arrivano tutte da frumento coltivato nel raggio di una trentina di chilometri al massimo dal mulino stesso, Solo con l'aggiunta di lievito, acqua e sale, secondo una ricetta tradizionale ed uno specifico disciplinare, verranno ricavati dei pani casarecci, posti in vendita tra i 3,20 e i 3,60 euro al chilo. Finora sono ventidue i panifici aderenti in tutta la Marca, riconoscibili da una particolare targa: in Camera di commercio, la cerimonia ufficiale di consegna ai partecipanti. Un'iniziativa, spiegano i promotori, nata anche per fronteggiare l'aumento di pane proveniente dall'estero, precotto e surgelato e poi destinato alla grande distribuzione, ma anche a ristorazione, scuole, mense aziendali. Come ricorda il presidente dei circa duecento soci del gruppo panificatori trevigiani, Maurizio Porato.