Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Montepaschi allunga nel finale e batte i biancoverdi per 90-67

LA BENETTON COMBATTE PER UN TEMPO E POI CROLLA A SIENA

Tra i ragazzi di Djordjevic il migliore è stato Jeff Viggiano con 17 punti


SIENA - Treviso resta in gara solo per 20', poi dopo l'intervallo i ragazzi di Djordjevic complici i problemi di falli dei lunghi e le percentuali da tre che scendono impietosamente, non riescono a fronteggiare la solita, scatenata, Montepaschi, che legittima il suo primato. Per la Benetton una gara a cui non si poteva chiedere molto di più, alla vigilia di una settimana fondamentale con due gare al Palaverde, una in casa con Varese (mercoledì) e una in trasferta con Venezia (sabato). La cronaca:
Benetton con il coltello tra i denti all’assalto della fortezza dei campioni d’Italia di Siena, coach Djordjevic inizia con De Nicolao, Thomas e Viggiano, Goree e Ortner. Dopo il botta e risposta Aradori-Goree, si capisce subito che la Montepaschi fa sul serio anche stasera, dopo il trentello rifilato ad Avellino: 10-2 per i padroni di casa dopo 4 minuti di grande aggressività dei senesi, a rimbalzo d’attacco e in difesa. Ma Treviso non demorde, e a suon di triple tutte di protagonisti diversi (in sequenza Thomas, Goree e Viggiano) si riavvicina fino al 12-11 al 6’. Un po’ i problemi di falli, un po’ la voglia di tenere alta l’intensità, e dopo 8 minuti la panchina biancoverde ha ruotato già dieci uomini, facendo perdere i riferimenti agli avversari. Infatti dopo l’allungo, tutto a colpi di tiri liberi, di Aradori (8 punti nel primo quarto, ben 15 all’intervallo) e compagni 20-13, il quarto si chiude con schiaccione di Goree e tripla di capitan Bulleri fino al -5 (26-21) del 10’.

Nel secondo quarto Becirovic sale in cattedra, e nonostante Siena non molli un attimo, con l’aiuto importante anche di un buon Moldoveanu la Benetton al 12’ è sotto 33-29, poi addirittura -1 con l’ennesima bomba, stavolta di Viggiano (11 punti all’intervallo e un’altra grande schiacciata in alley-hoop). Marcus Goree (10 punti, tutti nei primi 20') morde in difesa e segna la sua seconda bomba per il 41-38 al 15’, mentre dall’altra parte Moss nonostante la pubalgia lo costringa a uscire dalla panchina, si dimostra mattatore con bombe e falli subiti (Ortner e Cuccarolo già tre falli a testa). E’ lui, assieme al “solito” Aradori a costruire il break (9-1) che manda Siena al massimo vantaggio, +11, sul 50-39 al 17’. Dopo un’altra tripla di Viggiano (9/15 la grande percentuale al tiro da tre al 20’ dei biancoverdi), la Montepaschi chiude avanti 54-44 un primo tempo con gli attacchi particolarmente ispirati. 

Dopo il riposo la Montepaschi fa la voce grossa e la Benetton non risponde con l’aggressività richiesta quando si affrontano i campioni: Andersen puntella il gioco sotto canestro, Stonerook colpisce da tre, Aradori continua la sua bella serata e dopo 3’ è -15 (61-46), fuga solo tamponata dalla tripla di Moldoveanu. Scappa via la Montepaschi, +17 (66-49) e coach Djordjevic ci prova anche con la zona per fermare l’ondata toscana. Quarto fallo di Goree con 14’ da giocare, ma nonostante questa grossa perdita Treviso ha ancora energia e continua a combattere, nonostante le percentuali in attacco dei biancoverdi si siano annacquate. Si resta 3 minuti sul 69-53 per i toscani, fino al canestro di Bulleri al 28’ (69-55), con entrambe le squadre schierate a zona. Anche Ortner va fuori con il quarto fallo. Il terzo quarto, dove la Benetton ha segnato solo 12 punti, finisce 71-56 per la Montepaschi.

Nel quarto periodo subito massimo vantaggio senese (74-56) con capitan Stonerook da tre, risponde Cuccarolo con rimbalzo d’attacco e gioco da tre punti, ma anche lui subito dopo commetterà il quarto fallo personale. Il tiro da tre che aveva permesso alla squadra di Djordjevic di stare in partita nei primi due quarti, non funziona più (10/28 da tre alla fine) e la squadra trevigiana perde fiducia anche in difesa (solo 3 recuperi in totale), lasciando Siena avanti in sicurezza (82-59) con 5 minuti da giocare. Nel finale di una gara che nell'ultimo quarto ha visto una squadra trevigiana più con la mente alle due gare con Varese e Venezia che a rimontare, finisce 90-67 per Siena (19 Aradori, 16 Andersen, 13 Moss - 17 Viggiano, 13 Moldoveanu, 10 Goree).