Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Controlli del week end, 36enne guidava drogato, via la patente

NON PAGA L'ASSICURAZIONE DAL 2005, AUTO SEQUESTRATA

Tagliandi creati con lo scanner, nei guai operaio 40enne


TREVISO - Non pagava l'assicurazione da ormai sette anni, ovvero dal 2005: da allora utilizzava tagliandini falsi, fabbricati con uno scanner e del tutto simili agli originali. A finire nei guai un operaio 40enne di Castelfranco che è stato fermato domenica sera per un normale controllo stradale effettuato dai carabinieri. L'auto dell'uomo, una vecchia Mercedes 200 è stata posta sotto sequestro e l'uomo è stato denunciato. Durante i controlli straordinari svolti dai carabinieri nel week end sono stati in tutto tre i mezzi sequestrati oltre ad altrettante patenti. Un operaio 36enne di Riese Pio X è stato fermato mentre era alla guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. L'uomo, fermato a Castelfranco, aveva in auto due dosi di hashish ed ha ammesso di averne fatto uso prima di mettersi alla guida. In tutto sono cinque i giovani automobilisti segnalati alla Prefettura come assuntori di sostanze: tra questi un 20enne ed un 21enne, fermati rispettivamente a Castelfranco e a Villorba, il primo con due dosi di marijuana, il secondo con una dose di ketamina. Via la patente anche ad un 35enne di Susegana, positivo all'etilometro con un tasso superiore ai 2 gr/l: l'automobilista stava percorrendo al volante della sua Clio la zona di Parè, a Conegliano. Denunciato dai carabinieri di Onè di Fonte un marocchino di 30 anni, residente a Montebelluna che utilizzava per guidare una patente italiana falsa. Nella rete dei controlli, disposti dal comandante provinciale Gianfranco Lusito, sono finiti anche due romeni di 22 e 20 anni e residenti a Borso del Grappa. I giovani fanno parte di una banda di ladri di gasolio che era finita in cella qualche settimana fa: questa volta la denuncia è arrivata per un furto di 50 euro commesso ai danni del vivaio “Carlesso” di Borso. Gli stranieri erano entrati in azione sabato verso l'orario di chiusura delle serre: mentre uno ha distratto la titolare, l'altro ha preso il denaro dalla cassa. I ladri saranno fermati poco dopo dai carabinieri della stazione di Crespano del Grappa.