Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra un 45enne trevigiano che tornerą dal giudice accusato di stalking

"MICKEY E' TORNATO": 4 MESI PER LE MINACCE ALLA SUA EX SUOCERA

Scritta in stile "Natural born killers" sul letto della pensionata


TREVISO - (gp) “Mickey è tornato”: una scritta sulla testiera del letto dell'ex suocera in pieno stile “Natural born killers”, la pellicola diretta da Oliver Stone che racconta la storia di due “Assassini nati”, alla quale si sono aggiunte le minacce con un bastone retrattile per poter vedere la figlia e il furto di una chiavetta usb, sono costate una condanna a 4 mesi di reclusione (con sospensione condizionale della pena e la non mezione) a V.D.R., 45enne padovano residente però da anni a Treviso. L'uomo, difeso dall'avvocato Marco Furlan e accusato di danneggiamento, minacce e furto, è stato anche condannato a risarcire le parti civili (ex compagna e madre di lei assistite dall'avvocato Aloma Piazza) con 7 mila euro in totale. I fatti contestati risalgono al 6 marzo 2009: quel giorno il 45enne voleva parlare con la sua ex compagna, dalla quale aveva avuto un figlio, facendosi trovare di fronte all'abitazione che lei condivideva con la madre 70enne. L'uomo però aveva con sé un bastone in ferro e la pensionata, alla richiesta di lui di entrare in casa, non aveva opposto resistenza. Una volta all'interno dell'appartamento l'imputato aveva preso dalla camera da letto la chiavetta usb e utilizzando un pennarello indelebile aveva scritto sulla testiera del letto quelle tre parole, che suonavano tanto come una vera e propria minaccia. Una condotta che gli è costata prima la denuncia e poi la condanna. Ma la vicenda giudiziaria del 45enne non è terminata: mercoledì tornerà infatti di fronte al giudice per rispondere del reato di stalking nei confronti della sua ex compagna.