Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il trevigiano accusato di operazioni sospette con i soldi dei senatori leghisti

BUFERA SUL CARROCCIO, STIFFONI ESPULSO DALLA LEGA NORD

Roberto Maroni dopo il consiglio federale: E' fuori"


TREVISO - Piergiorgio Stiffoni è fuori dalla Lega. Il senatore trevigiano è stato cancellato dal libro dei soci ordinari militanti. Di fatto, nella prassi del Carroccio, un'espulsione. Ad annunciarlo, al termine del consiglio federale, Roberto Maroni: "E' fuori", ha sintetizzato l'ex ministro. Stiffoni si era già autosospeso venerdì scorso, dopo essere stato coinvolto nell'inchiesta della Procura di Milano. Secondo i pm, il parlamentare avrebbe utilizzato il conto riservato alle spese del gruppo della Lega al Senato, di cui era amministratore, per effettuare operazioni sospette, come l'emissione di assegni circolari e una serie di prelievi in contanti. Si parla di cifre tra i 3 e i 4 milioni di euro che Stiffoni aveva amministrato tra il 2010 e il 2011, depositate sul conto della filiale Bnl di Palazzo Madama. Il senatore trevigiano potrebbe ora essere accusato di peculato, poichè i gruppi parlamentari, a differenza dei partiti, sono enti pubblici.