Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannata Marika Moretta, 30enne di origine feltrina residente a Vedelago

SCANNER IN CASA PER "SPIARE" I CARABINIERI: UN ANNO E MEZZO

Assolto invece il suo fidanzato, il 31enne triestino Tomas Innocenti


VEDELAGO – (gp) Nella sua casa di Vedelago, che condivideva con il suo ragazzo, aveva installato uno scanner per sintonizzarsi sulle frequenze radio delle forze dell'ordine, nel caso specifico dei carabinieri, e intercettare quindi le loro conversazioni. Finita a processo per violazione dell'articolo 617 bis del codice penale (nello specifico “installazione di apparecchiature per atte a intercettare o impedire comunicazioni o conversazioni telegrafiche o telefoniche), la 30enne di origine feltrina Marika Moretti è stata condannata a un anno e sei mesi di reclusione. Assolto per non aver commesso il fatto invece il suo fidanzato, il 31enne triestino Tomas Innocenti. Era il 12 gennaio dello scorso anno quando i carabinieri di Vedelago, nel corso di una perquisizione domiciliare, rinvennero lo scanner “Icom R6” nella camera da letto della donna già sintonizzato sulla frequenza normalmente usata dai carabinieri per comunicare dalla centrale operativa alle unità in servizio sul territorio. In casa c'era soltanto lei al momento della visita dei militari dell'Arma ma la denuncia scattò a carico di entrambi, ovviamente in concorso, con l'aggravante di aver commesso il fatto a danno di un pubblico ufficiale nell'esercizio delle sue funzioni o a causa di esse. Secondo il capo d'imputazione la condotta della coppia verteva nell'intercettare illegalmente e abusivamente le conversazioni delle forze dell'ordine per conoscere in anticipo i loro movimenti e le attività di repressione e prevenzione in corso.