Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannata Marika Moretta, 30enne di origine feltrina residente a Vedelago

SCANNER IN CASA PER "SPIARE" I CARABINIERI: UN ANNO E MEZZO

Assolto invece il suo fidanzato, il 31enne triestino Tomas Innocenti


VEDELAGO – (gp) Nella sua casa di Vedelago, che condivideva con il suo ragazzo, aveva installato uno scanner per sintonizzarsi sulle frequenze radio delle forze dell'ordine, nel caso specifico dei carabinieri, e intercettare quindi le loro conversazioni. Finita a processo per violazione dell'articolo 617 bis del codice penale (nello specifico “installazione di apparecchiature per atte a intercettare o impedire comunicazioni o conversazioni telegrafiche o telefoniche), la 30enne di origine feltrina Marika Moretti è stata condannata a un anno e sei mesi di reclusione. Assolto per non aver commesso il fatto invece il suo fidanzato, il 31enne triestino Tomas Innocenti. Era il 12 gennaio dello scorso anno quando i carabinieri di Vedelago, nel corso di una perquisizione domiciliare, rinvennero lo scanner “Icom R6” nella camera da letto della donna già sintonizzato sulla frequenza normalmente usata dai carabinieri per comunicare dalla centrale operativa alle unità in servizio sul territorio. In casa c'era soltanto lei al momento della visita dei militari dell'Arma ma la denuncia scattò a carico di entrambi, ovviamente in concorso, con l'aggravante di aver commesso il fatto a danno di un pubblico ufficiale nell'esercizio delle sue funzioni o a causa di esse. Secondo il capo d'imputazione la condotta della coppia verteva nell'intercettare illegalmente e abusivamente le conversazioni delle forze dell'ordine per conoscere in anticipo i loro movimenti e le attività di repressione e prevenzione in corso.