Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato notte l'accoltellamento, l'autore catturato grazie alle telecamere del bar

RIVER CAF╚ CONTRO LA CHIUSURA: "CASTIGATI SE SI COLLABORA"

Ricorso presentato stamani in Prefettura dall'avvocato Aloisi


TREVISO - Presentato ricorso in Prefettura, dall'avvocato Gianpiero Aloisi, legale di Claudio Rosin, per l'annullamento del decreto firmato dal Questore di Treviso che ha portato alla chiusura per dieci giorni del bar “River cafè” di viale della Repubblica. All'esterno del locale, nella notte di domenica, un marocchino 22enne era stato colpito a coltellate da un kosovaro della stessa età, Valmir Gamsci. Il balcanico, resosi subito irreperibile è stato arrestato lunedì sera dagli agenti della squadra mobile mentre pranzava con due amici. Pur con a carico la pesante accusa di tentato omicidio lo straniero già dalla giornata di ieri è stato messo ai domiciliari. “Mi sconvolge -riferisce l'avvocato Aloisi- che ci sono appelli delle forze dell'ordine per collaborare e quando questo avviene si viene pure castigati”. Il ricorso avrebbe, secondo il legale, buone probabilità di essere accolto: nelle premesse del documento, consegnato giovedì mattina nelle mani di Claudio Rosin, è segnalato che l'episodio sarebbe avvenuto all'interno del locale. In realtà, come ben documentano i filmati delle telecamere del locale e i rilievi della polizia scientifica effettuati domenica mattina, l'aggressione è avvenuta ad oltre 50 metri di distanza dal bar. “Da valutare -chiude l'avvocato Aloisi- sono anche i danni per la chiusura del locale, una vera e propria mazzata in tempi di crisi come questi”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica