Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, arrestato un marocchino 23enne, perquisizioni a Eraclea, Caorle e San Stino

MAMMA INCASTRA PUSHER DELLA FIGLIA, SPACCIAVA A SCUOLA

Il blitz a novembre, lsd pronta per essere smerciata agli studenti


TREVISO - Hashish e lsd spacciata nel cortile della scuola a coetanei, studenti, tutti a caccia di emozioni forti e di sballare alle feste o nei rave party. A vendere la sostanza in un istituto di scuola superiore di Treviso era un 17enne, incastrato dalla madre di una sua cliente, una studentessa della stessa età. La donna, verso la fine dello scorso anno, aveva notato il calo di rendimento scolastico della figlia ed alcuni comportamenti “sospetti” ed ha deciso di raccontare tutto alla squadra mobile della Questura di Treviso. La trappola, scattata nel novembre scorso, ha portato a fermare e denunciare il giovane pusher: era in cortile, pronto a cedere ad altri ragazzi alcuni francobolli di lsd, nascosti tra i documenti, nel portafogli. Il costo era irrisorio, 15 euro: gli effetti potenzialmente devastanti. L'indagine ha portato alla denuncia del pusher 17enne e ad uno dei suoi fornitori, un 22enne che è fuggito all'estero. In carcere era finito, risalendo la “filiera dello spaccio”, un 26enne trevigiano, Fabrizio Ugonotti mentre qualche giorno fa le manette sono scattate per un marocchino 23enne residente a Paese, Amin Kafi. Nella sua abitazione trovati alcuni panetti di hashish nascosti in salotto, camera da letto e in una valigia. Il blitz ha portato a perquisire e a denunciare anche alcuni giovani residenti nel veneziano, tutti appartenenti a questa piccola organizzazione: un 21enne di San Stino di Livenza ed un 20enne di Caorle. Nelle loro abitazioni trovati piccoli quantitativi di hashish e marijuana. I controlli sono scattati anche nelle abitazioni di un 21enne di Eraclea e di un minore di Torre di Fine.

Galleria fotograficaGalleria fotografica