Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Progetto per un secondo forno: costo 1,5 milioni di euro

TROPPI MORTI IL CREMATORIO DI SANTA BONA RADDOPPIA

La struttura brucia otto salme al giorno, ma la richiesta aumenta


TREVISO - Il forno crematorio di Treviso potrebbe presto raddoppiare. Il Comune, infatti, sta studiando la possibilità di dotare il “Supremum vale” di un secondo forno, ampliando la struttura esistente a Santa Bona: una società specializzata è già stata incaricata di redigere il progetto ed una prima bozza dovrebbe essere pronta entro il prossimo 10 giugno. Il costo della realizzazione si aggira tra un milione e 300mila euro e un milione e mezzo. La pratica di incenerire le spoglie mortali si va sempre più diffondendo, anche a causa della penuria di spazio nei cimiteri: nel crematorio di Treviso arrivano salme da tutta la provincia, essendo l'unico in funzione nella Marca, e l'impianto attualmente lavora a pieno ritmo, al massimo delle possibilità tecniche con otto cremazioni effettuate al giorno.