Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo la riunificazione dei due processi, concesso l'abbreviato a Roberto Dal Magro

IL "TERRORE DELLE LUCCIOLE" HA OTTENUTO LO SCONTO DI PENA

Il 38enne è accusato di aver rapinato 5 prostitute lungo la Pontebbana


SPRESIANO – (gp) Ha ottenuto lo sconto di un terzo della pena il “terrore delle lucciole”. Forte della perizia psichiatrica che avrebbe accertato che la sua capacità di intendere e volere sarebbe scemata, il 37enne di Trichiana Roberto Dal Magro, difeso dall'avvocato Antonio Prade, è stato ammesso al rito abbreviato in seguito alla riunificazione dei due procedimenti aperti a suo carico. Secondo l'accusa, che nel corso della precedente udienza gli aveva contestato anche la tentata violenza sessuale, sarebbero cinque gli episodi incriminati: l'uomo il 13 luglio scorso era stato arrestato a Godega Sant'Urbano dopo aver rapinato tre prostitute lungo la Pontebbana tra Villorba e Spresiano. Le indagini successive avevano portato alla luce altri due casi simili, commessi il 4 luglio 2010 a San Fior e il 16 luglio 2010 a Godega Sant'Urbano ai danni rispettivamente di una prostituta albanese e di una romena. Dal Magro, rinchiuso in carcere da più di dieci mesi, era stato beccato a Godega mentre girovagava con la sua Peugeot dopo aver rapinato le tre prostitute lungo la Pontebbana. In tutti i casi l'imputato avrebbe usato lo stesso modus operandi: contrattava una prestazione sessuale, ma una volta appartatosi con la donna estraeva un coltello costringendo la vittima a denudarsi, prendendole denaro, telefonino e gli indumenti intimi e poi fuggiva senza avere alcun rapporto sessuale abbandonando le lucciole in strada completamente nude. LA prossima udienza è stata fissata il 19 giugno.