Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interessate anche le province Arezzo, Firenze

MAXI EVASIONE A UDINE, TRE ARRESTI, QUATTRO PERQUISIZIONI IN PROVINCIA

Blitz della GdF di Palmanova: giro di fatture false


TREVISO - Perquisiti dalla Guardia di Finanza di Palmanova gli uffici di quattro società con sede nella Marca ed il cui rappresentante legale, un noto commercialista di Udine, è stato arrestato per evasione fiscale. Le fiamme gialle hanno stretto le manette ai polsi anche ad una professionista friulana mentre un terzo membro della banda, fittiziamente residente all'estero, si è reso irreperibile. Partendo dalla posizione di una persona che risultava risiedere a Santo Domingo, ma era amministratore di una società di Udine, le Fiamme Gialle hanno scoperto un sistema di evasione fiscale internazionale attraverso un giro di fatture false. Dalle indagini - che hanno interessato anche le provincie di Arezzo, Firenze e Treviso - è emerso che i tre controllavano di fatto quattro società (tre nel settore immobiliare e una nelle consulenze aziendali), mascherate dietro due fiduciarie di San Marino e di Firenze. Oltre 12 milioni di euro la base imponibile recuperata a tassazione, tre milioni l'Iva dovuta e 6 milioni le fatture per operazioni inesistenti accertate. Sono stati sequestrati preventivamente valori e beni per un valore di circa 1,7 milioni di euro e una imbarcazione del valore di circa 1,5 milioni di euro intestata a una società di Guernsey, isola britannica a fiscalità agevolata.