Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, Stiore in tilt venerdì per il giro, la donna doveva andare in aeroporto

INSULTA E RISCHIA DI INVESTIRE UN VIGILE, DENUNCIATA 40ENNE

Direttrice di un hotel di Venezia s'infuria e forza il blocco


TREVISO - Prima gli insulti, pesantissimi, poi addirittura il tentativo di forzare il blocco della polizia locale e di investire un vigile urbano che cercava di impedire all'auto di attraversare l'incrocio alle Stiore a Treviso, chiuso al traffico venerdì scorso per il passaggio del Giro d'Italia. Protagonista di questo episodio una 40enne tedesca ma da anni residente nella Marca: si tratta di una nota imprenditrice, direttore di un albergo di Venezia, un hotel a cinque stelle molto rinomato. A far saltare i nervi alla donna è stata la concitazione e la fretta di raggiungere l'aeroporto “Canova”. Giunta all'altezza del posto di blocco fissato dagli agenti della polizia locale, all'incrocio tra viale della Repubblica e statale Feltrina, la 40enne ha chiesto di poter passare comunque lo sbarramento. Quando i vigili hanno pregato la donna di attendere si è scatenata la furia dell'automobilista: prima gli insulti, pesantissimi, poi i colpi di acceleratore. La direttrice non si è fermata neppure quando un agente si è piazzato proprio di fronte alla sua auto per poi scostarsi per un soffio, rischiando di essere travolto. La 40enne si è poi dileguata, riuscendo ad arrivare a destinazione ma ora per lei si profila una denuncia per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.