Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, voleva gettarsi nel vuoto: l'allarme lanciato dal convivente

L'EX MARITO NON LE PERMETTE DI VEDERE I FIGLI, MADRE TENTA IL SUICIDIO

Una 30enne camerunense salvata dalla polizia in viale della Repubblica


TREVISO - Ha tentato di togliersi la vita gettandosi dalla finestra del suo appartamento perché l'ex marito non gli permette di vedere i figli dopo la separazione. Momenti di apprensione mercoledì sera in una palazzina di viale della Repubblica dove la polizia è dovuta intervenire per far desistere dall'insano gesto una camerunense di 30 anni. A comporre il 113 è stato il convivente, un senegalese di 46 anni. L'uomo ha raccontato che la compagna aveva già tentato qualche ora prima il suicidio tagliandosi le vene dei polsi ma era poi riuscito a tranquillizzarla. A provocare nella donna la forte crisi depressiva è stata la traumatica separazione dai due figli avuti dall'ex marito, ora tornato in patria. I bambini sono stati affidati ad alcuni parenti a Caerano San Marco ma a lei non viene permesso di vederli su ordine del padre.