Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, la Questura intanto rispropone le pattuglie congliunte con la polizia locale

AGGRESSIONE DI VIA XV LUGLIO, L'ANZIANO NON RICORDA NULLA

Michele Renostro ancora al Ca' Foncello, si indaga su dei ladri-pendolari


TREVISO - (nc) E' ancora ricoverato nel reparto di medicina il 72enne Michele Renosto, l'anziano aggredito mercoledì sera da un gruppo di tre malviventi a due passi dalla sua abitazione di via XV luglio a Treviso, nel quartiere Eden. Ieri l'uomo, assistito dalla moglie, Luigina Cremonese, è stato sottoposto ad una tac e cammina a fatica per le botte ricevute (sul volto anche il segno di un calcio): le sue condizioni restano stabili ma ciò che più preoccupa è la totale amnesia su quanto è successo mercoledì. Il 72enne non ricorda nulla e ieri mattina, risvegliandosi in ospedale, ha chiesto ai famigliari il motivo per cui lui si trovasse li. Proseguono intanto le indagini della squadra mobile di Treviso: i malviventi potrebbero essere dei ladri in trasferta, quasi certamente stranieri che sono fuggiti a bordo di una Mercedes scura con targa straniera. Uno dei famigliari, tra i primi testimoni di quanto successo, ha riferito di aver sentito parlare i malviventi in fuga con accento spagnolo: non da escludere dunque possa essersi trattato di una gang di sudamericani. Dopo questo ed altri episodi avvenuti in questi ultimi giorni in città la Questura di Treviso ha disposto controlli serrati con il supporto del reparto prevenzione crimine di Padova. Probabilmente verrà rilanciate anche le pattuglie miste formate da agenti delle volanti e vigili urbani. “Il rafforzamento del dispositivo per il controllo del territorio -ha spiegato il Questore di Treviso, Carmine Damiano- permetterà di debellare anche questi episodi di criminalità: agiremo congiuntamente con la polizia locale per far sentire la nostra presenza su tutto il territorio comunale”.