Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una chat protetta e formativa, per ragazzi tra gli 11 e i 14 anni

QWERT: IL SOCIAL NETWORK ENTRA A SCUOLA

Il progetto dell'Ulss 9 per prevenire il disagio giovanile


Tanti i giovanissimi che vogliono accedere a internet, per dialogare nelle chat, trovare nuovi amici e poter condividere idee ed opinioni.

Se fino a ieri il mondo dei social network faceva tremare i genitori, oggi questi possono stare tranquilli: nel territorio del distretto sanitario 1 di Treviso ha preso piede una nuova piattaforma, pensata esclusivamente per i ragazzi tra gli 11 e i 14 anni. Si chiama Qwert ed è un social network sicuro, formativo e “calato nel territorio” in grado di combinare il bisogno socializzante dei “nativi digitali” con la garanzia della loro sicurezza. Il progetto è dell'Azienda Ulss 9 e ha trovato la collaborazione del Comune di Treviso, dell'Ufficio scolastico provinciale e il sostegno di H-farm, del Lions Club Treviso Sile, oltre che al supporto della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Un modo per fare prevenzione del disagio giovanile che utilizza il linguaggio dei destinatari, e un mezzo per insegnare a fruire degli strumenti del web in modo virtuoso. Pur rimanendo strumento informale e di svago - con chat, forum di discussione, gallerie foto e video - Qwert si propone come momento di stimolo e di confronto positivo su questioni legate all'età adolescenziale e a temi di attualità. Cio' grazie all'attività di mediazione di un'équipe composta da psicologi, educatori ed operatori dell'Ulss, che interviene con il ruolo di facilitatore delle discussioni.

Nato un anno e mezzo fa, myqwert.it sta crescendo: ad oggi 950 le iscrizioni, pari al 38% degli utenti potenziali del distretto sociosanitario 1 di Treviso, e si prepara ad diffondersi anche negli altri distretti della provincia di Treviso.

Intanto, per la fine delle scuole, è previsto il quarto evento "offline": il prossimo 13 giugno, infatti, i qwerters si ritroveranno in piazza per una caccia al tesoro, con raduno, all'insegna del tema “uno per tutti, tutti per uno”.