Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Paese, il giovane formalizza passaggio di proprietà, riconosciuto dall'impiegata

FINTO BONIFICO IN BANCA PER ACQUISTARE L'AUTO: POI SPARISCE

28enne di Udine raggirato da un nomade 25enne, ennesima denuncia


PAESE - Ha messo in vendita su internet la sua auto, una Mitsubishi Lancer, ed è incappato in un truffatore seriale, al sesto colpo del genere messo a segno. A rimanere vittima del raggiro, architettato da un nomade di 25 anni residente a Paese, è stato un 28enne di Udine. Il giovane, dopo i primi contatti telefonici, si è recato nella Marca accompagnato dal fratello e dal padre: il prezzo pattuito per la vendita ammontava a 17.500 euro. Come già in altre truffe simili il nomade chiede di poter pagare il mezzo con un bonifico bancario: insieme si recano nei pressi di una banca. Il truffatore chiede al venditore e ai famigliari si attenderlo fuori: dopo qualche minuto il nomade si ripresenta e, senza la ricevuta, rassicura sulla finta transazione avvenuta. Insieme raggiungono quindi l'ufficio anagrafe del Comune di Paese per il cambio di intestatario della vettura. In questo frangente il nomade rischia di veder vanificati suoi sforzi: l'impiegata riconosce il truffatore, avverte la polizia e temporeggia. La coda che si è formata nel frattempo non permette però alla donna di aspettare oltre: deve formalizzare il cambio di proprietà. Quando il 28enne di Udine sente puzza di bruciato ormai è troppo tardi: la frittata è fatta. L'auto sparisce così come il suo truffatore. Un altra truffa è andata a segno.

Galleria fotograficaGalleria fotografica