Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Paese, il giovane formalizza passaggio di proprietà, riconosciuto dall'impiegata

FINTO BONIFICO IN BANCA PER ACQUISTARE L'AUTO: POI SPARISCE

28enne di Udine raggirato da un nomade 25enne, ennesima denuncia


PAESE - Ha messo in vendita su internet la sua auto, una Mitsubishi Lancer, ed è incappato in un truffatore seriale, al sesto colpo del genere messo a segno. A rimanere vittima del raggiro, architettato da un nomade di 25 anni residente a Paese, è stato un 28enne di Udine. Il giovane, dopo i primi contatti telefonici, si è recato nella Marca accompagnato dal fratello e dal padre: il prezzo pattuito per la vendita ammontava a 17.500 euro. Come già in altre truffe simili il nomade chiede di poter pagare il mezzo con un bonifico bancario: insieme si recano nei pressi di una banca. Il truffatore chiede al venditore e ai famigliari si attenderlo fuori: dopo qualche minuto il nomade si ripresenta e, senza la ricevuta, rassicura sulla finta transazione avvenuta. Insieme raggiungono quindi l'ufficio anagrafe del Comune di Paese per il cambio di intestatario della vettura. In questo frangente il nomade rischia di veder vanificati suoi sforzi: l'impiegata riconosce il truffatore, avverte la polizia e temporeggia. La coda che si è formata nel frattempo non permette però alla donna di aspettare oltre: deve formalizzare il cambio di proprietà. Quando il 28enne di Udine sente puzza di bruciato ormai è troppo tardi: la frittata è fatta. L'auto sparisce così come il suo truffatore. Un altra truffa è andata a segno.

Galleria fotograficaGalleria fotografica