Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E' accaduto a Noale tra gli Allievi di Venezia e Treviso

MAXI RISSA TRA BABY CALCIATORI: INTERVENGONO I CARABINIERI

Animi surriscaldati fra i tifosi e anche qualche genitore


NOALE - Tre giovanissimi calciatori, tra i 15 ed i 17 anni finiti all'ospedale con nasi e zigoni fratturati. Questo il bilancio di una maxi rissa che è scoppiata durante la partita Treviso-Venezia che si è disputata a Noale in occasione del torneo “Fratelli Pierazzo”. Sul posto sono dovute giungere anche le forze dell'ordine per evitare che la situazione degenerasse e che gli stessi genitori dei giovani prendessero parte alla rissa da saloon. La manifestazione sportiva è stata anticipatamente chiusa per decisione del giudice sportivo che potrebbe prendere per i protagonisti di questo episodio sanzioni pesantissime. Per la cronaca, sul campo, il Venezia aveva superato 4-3 i giovani biancocelesti. Ecco la versione dell'allenatore dei biancocelesti, Fabiano Fiorotto, che è anche il responsabile del settore giovanile biancoceleste. "La partita è stata davvero stupenda e spettacolare, un 4-3 per il Venezia che ha divertito tutti, tant’è vero che poi i ragazzi si sono complimentati a vicenda. Noi per la verità siamo stati anche penalizzati dall’arbitro, che a fine gara è venuto a chiederci scusa, però ok, succede, non è certo questo il problema. Purtroppo ad un certo momento dalle tribune i tifosi veneziani hanno iniziato a gridare sfottò verso la nostra società, tipo Siete dei falliti e altre varie contumelie. E devo dire che si sono beccati anche fra genitori dell’una e dell’altra parte. Ma pure questo ci può stare, anche se sono convinto che oltre certi limiti non si dovrebbe mai andare. Quel che non è accettabile invece è ciò che è successo allorchè le squadre sono uscite dagli spogliatoi, che fra l’altro sono uno di fronte all’altro: i giocatori sono venuti alle mani ed inevitabilmente è scoppiato un parapiglia. Io mi trovavo da un’altra parte del campo e non ho fatto in tempo ad intervenire direttamente, ma devo dire che il tutto è terminato abbastanza presto. Nel frattempo qualcuno aveva pensato di chiamare i carabinieri, che sono arrivati praticamente quando la rissa era già terminata. Peccato, perché fin lì la serata era stata veramente bella."