Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra per detenzione ai fini di spaccio il 37enne di Fonte Loris Moretto

BECCATO CON UN CHILO E MEZZO DI MARIJUANA: CONDANNATO A UN ANNO

Rimasto senza lavoro, tirava avanti coltivando e spacciando droga


FONTE – (gp) Un anno di reclusione con tanto di sconto di un terzo della pena in virtù del rito abbreviato. Questa la condanna inflitta al 37enn di Fonte Loris Moretto, finito in manette a metà settembre dopo essere stato beccato dalla guardia di finanza di Treviso con un chilo e 400 grammi di marijuana. L'uomo, operaio e con due precedenti penali alle spalle per guida in stato d'ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti, era tenuto d'occhio da tempo e le fiamme gialle, al momento del blitz, erano andate in pratica a colpo sicuro. La droga, oltre a 400 semi e a un bilancino di precisione, erano nascosta all'interno di un casolare agricolo dove il 37 enne abitava. Un etto e mezzo di marijuana era stata rinvenuta nella camera dell'uomo, appoggiata sul comodino, mentre il restante chilo e 250 grammi era appeso a essiccare alle travi del granaio di casa. L'uomo lavorava come operaio ma era disoccupato da qualche mese, e aveva deciso di far quadrare il bilancio coltivando e spacciando marijuana.