Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra per detenzione ai fini di spaccio il 37enne di Fonte Loris Moretto

BECCATO CON UN CHILO E MEZZO DI MARIJUANA: CONDANNATO A UN ANNO

Rimasto senza lavoro, tirava avanti coltivando e spacciando droga


FONTE – (gp) Un anno di reclusione con tanto di sconto di un terzo della pena in virtù del rito abbreviato. Questa la condanna inflitta al 37enn di Fonte Loris Moretto, finito in manette a metà settembre dopo essere stato beccato dalla guardia di finanza di Treviso con un chilo e 400 grammi di marijuana. L'uomo, operaio e con due precedenti penali alle spalle per guida in stato d'ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti, era tenuto d'occhio da tempo e le fiamme gialle, al momento del blitz, erano andate in pratica a colpo sicuro. La droga, oltre a 400 semi e a un bilancino di precisione, erano nascosta all'interno di un casolare agricolo dove il 37 enne abitava. Un etto e mezzo di marijuana era stata rinvenuta nella camera dell'uomo, appoggiata sul comodino, mentre il restante chilo e 250 grammi era appeso a essiccare alle travi del granaio di casa. L'uomo lavorava come operaio ma era disoccupato da qualche mese, e aveva deciso di far quadrare il bilancio coltivando e spacciando marijuana.