Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al via il processo a carico di un 38enne di Zero Branco, alla sbarra anche per calunnia

TRASCINA IN TRIBUNALE UN CLIENTE E LO ACCUSA DI TENTATA ESTORSIONE

La presunta vittima è un commercialista 39enne di Paese


ZERO BRANCO – (gp) Trascina il suo cliente in tribunale accusandolo di tentata estorsione, minacce e calunnia e si costituisce parte civile chiedendo un risarcimento danni di 20 mila euro. Protagonisti della vicenda un commercialista 39enne di Paese, ovvero la presunta vittima, e 38enne veneziano residente a Zero Branco. Stando a quanto riportato nel capo d'imputazione N.R., ovvero l'imputato, si era lamentato con il proprio ormai ex commercialista perchè non gli avrebbe restituito dei documenti fiscali legati alla sua attività, cosa che il professionista sostiene di aver già fatto in precedenza. La vicenda risale al 2010 e, stando a quanto sostiene la difesa dell'imputato, il problema è nato quando il professionista ha trasferito lo studio smarrendo quei famosi documenti. A favore di questa ipotesi il fatto che il tribunale civile abbia accolto un provvedimento d'urgenza promosso dall'imputato ordinando al commercialista di restituire la documentazione. Nel frattempo però il professionista pretendeva il pagamento del suo servizio ottenendo un decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo. In più, in seguito, è scattata anche la denuncia a livello penale. Secondo la procura di Treviso l'imputato avrebbe minacciato il commercialista dicendo che se gli avesse tenuto a titolo gratuito quei documenti non lo avrebbe denunciato, e poi, sapendolo innocente, lo avrebbe comunque querelato per appropriazione di documentazione contabile. Il procedimento penale è stato rinviato al prossimo 23 gennaio.