Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lungo il Terraglio multe a prostitute e clienti

OPERAZIONE ANTI MICROCRIMINALITÀ CONTROLLI IN BAR E LOCALI

93 persone identificate e tre arrestate dai Carabinieri


TREVISO/PIEVE DI SOLIGO - Giro di vite dei carabinieri contro la microcriminalità. Il comando provinciale ha dato il via ad una serie di controlli, nella notte tra venerdì e sabato, in varie zone della Marca: nel mirino soprattutto diversi locali pubblici. Il bilancio parla di tre arresti e 93 persone identificate, di cui 25 extracomunitari. Nei guai sono finiti un marocchino 33enne, accusato di aver aggredito e rubato la bicicletta ad un suo conoscente della Costa D'Avorio. Mentre una 26enne ghanese, latitante, è stata bloccata alla fermata dell'autobus in zona Appiani, a Treviso: deve scontare poco più di un anno di reclusione per droga. A Pieve di Soligo i militari dell'Arma sono entrati in un bar per una delle verifiche: qui hanno individuato un 31enne marocchino, domiciliato a Follina, su cui gravava un'ordine di espulsione dall'Italia. Quando ha capito che i carabinieri l'avrebbero condotto in caserma, il magrebino ha iniziato a dare in escandescenze, sbattendo anche la testa contro il muro. C'è voluto l'intervento di un'altra pattuglia e dei sanitari del Suem, con i sedativi, per ridurlo alla calma. Arrestato, è stato processato per direttissima: procedimento rinviato ad ottobre. Lungo il Terraglio è proseguita l'azione contro la prostituzione: controllate dieci lucciole, di cui 7 romene. Due di loro sono state multate di cento euro, per abiti succinti. Cinquecento euro, invece, dovrà pagare un cliente, un operaio 38enne, sposato, di Godega Sant'Urbano.