Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, musica alta e decine di ubriachi domenica sera allo Sporting Zambon

FESTA STUDENTESCA ALCOLICA DUE GIOVANI AL CA' FONCELLO

Portati in ospedale dai genitori, 16enni al limite del coma etilico


TREVISO - (nc) Una serata di bagordi ed allegria finita al pronto soccorso del Ca' Foncello per una forte intossicazione da alcool, al limite del coma etilico. Una serata da dimenticare quella di domenica per due studenti di 16 anni che hanno partecipato come alcune centinaia di coetanei alla festa di fine anno scolastico che si è svolta allo Sporting Zambon. I ragazzi sono stati trasportati in ospedale direttamente dai genitori che erano andati a prendere i figli che avevano evidentemente abusato un po' troppo dei beveraggi. Oltre ai due casi più gravi erano in decine i ragazzi ubriachi che avevano partecipato alla festa organizzata dai rappresentanti d'istituto del liceo “Canova” e del “Da Vinci”. Verso mezzanotte alcuni dei presenti hanno contattato la polizia per un malore di una ragazzina di origini asiatiche, anche lei stroncata da un mix di alcolici: quando gli agenti sono arrivati la giovanissima era già stata portata a casa. Gli agenti delle volanti erano passati per un controllo verso le 22: l'invito, non ben digerito, era quello di abbassare la musica. Alcuni dei residenti aveva infatti composto il 113 per la musica, sparata a tutto volume, e pure per il caos-parcheggi di via Medaglie d'oro: le auto erano state lasciate un po' dovunque. Oltre alle volanti anche la polizia locale è intervenuta sul posto per un doppio controllo: alle 22.30 (sempre per il chiasso) e dopo la mezzanotte quando ormai i ragazzi erano già defluiti all'esterno dello sporting club per fare ritorno a casa (i bar erano già stati tutti chiusi dagli organizzatori).