Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I dipendenti pesano per 200 milioni, resta il nodo liste d'attesa

BILANCIO 2011, L'ULSS 9 CHIUDE CON 366MILA EURO DI UTILE

Tagli ai costi per quasi 15 milioni rispetto al 2010


TREVISO - L'Ulss 9 di Treviso chiude il bilancio 2011 con 366mila euro di utile. Di fatto un sostanziale pareggio, rispetto agli oltre 800 milioni dell'intero ammontare della gestione. E' il terzo esercizio consecutivo in cui i conti dell'azienda sanitaria trevigiana non segnano rosso. Il risultato è frutto, in special modo, di un notevole sforzo di contenimento dei costi, ridotti di 15 milioni rispetto all'anno precedente, grazie alla razionalizzazione della spesa per i farmaci e a bandi per l'approvvigionamento a largo raggio, che hanno consentito di strappare prezzi migliori. Le retribuzioni del personale dipendente rappresentano circa un quarto della spesa complessiva, in leggera flessione sul 2010. Soddisfatto il direttore generale Claudio Dario, anche se restano ancora non in linea con gli standard regionali le liste d'attesa e l'attuazione della ricetta elettronica.