Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ordinamento islamico e comune di Villorba bloccano le nozze di un imprenditore

MATRIMONIO NEGATO A COPPIA MISTA: LUI NON E' MUSULMANO

La coppia ha deciso di rivolgersi al tribunale per eliminare gli ostacoli


VILLORBA – (gp) Nozze negate perchè lui non è musulmano. E' successo a Villorba e protagonista della vicenda, suo malgrado, è un imprenditore 38enne che voleva regolarizzare il rapporto con una 36enne tunisina che da 10 anni risiede in Italia. L'ambasciata tunisina in Italia però non ha rilasciato il nulla osta per il matrimonio perchè il futuro sposo non è musulmano e, di conseguenza, il Comune di Villorba non ha concesso alla coppia di convolare a nozze.

Ora i due, assistiti dall’avvocato Davide Favotto, si sono rivolti al Tribunale di Treviso perché venga rimosso ogni ostacolo alla loro unione. Quello principale deriva dall’ordinamento tunisino che prevede che il rilascio del documento possa avvenire soltanto se lo sposo di fede non musulmana presenti un attestato di conversione all’Islam.

Al contrario però, se il musulmano fosse stato lui e la donna di altra fede non ci sarebbe stato nessun problema. Il ricorso è stato presentato nei giorni scorsi e venerdì si è tenuta la prima udienza rinviata al 13 luglio. L’obiettivo dei ricorrenti è ottenere l’annullamento del provvedimento emesso dal Comune e conseguire le pubblicazioni di nozze.